Adriano Fragano presenta “Disobbedienza Vegana”

Ringraziamo Adriano e i partecipanti alla serata, mettiamo a disposizione qui la registrazione dell’intervento!

(se non vi appare il player trovate l’audio >> QUI <<)

 

 

——————————————————

Sabato 1 Giugno alle 17:30 Adriano Fragano ci presenterà il suo libro Disobbedienza Vegana.

Cosa significa essere antispecisti? Quando sono nate le prime associazioni vegane, e come è cambiato da allora il mondo dell’antispecismo?

Districandoci tra consumismo, moda e social network cerchiamo di arrivare al significato più profondo di una scelta che rifiuta il dominio dell’uomo sugli Altri.

A seguire apericena come sempre 🌶 100% vegetale 🌶 a sostegno delle attività del Centro di documentazione Felix.

L’incontro si terrà al L.A. MICCIA in via Toti 5 Asti.

CDL FELIX PRESENTA… RASSEGNA ANTISPECISTA

Presentiamo con gli autori due libri fondamentali per parlare di antispecismo: cos’è, come nasce, e qual è il suo potenziale rivoluzionario nei confronti della società dei consumi e del capitalismo, e nella relazione con altri movimenti di liberazione.

  • Sabato 01 Giugno H 17:30 Adriano Fragano presenta “Disobbedienza vegana”

A seguire apericena vegan di autofinanziamento ad offerta!

 

  • Venerdì 05 Luglio H 20:00 Massimo Filippi presenta “Questioni di specie”

Dalle 18:00 vi offriremo invece un piccolo aperitivo vegan, sempre ad offerta per autofinanziamento.

 

Le presentazioni si terranno presso la nostra sede L.A. MICCIA, via Toti 5 Asti.

 

25 APRILE – BELLAFESTA!

“Dall’Italia al Kurdistan ora e sempre resistenza”. Questo lo striscione di apertura dello spezzone animato dal gruppo L.A. Miccia, CDL Felix e dai tanti amic* e compagn* accorsi in piazza con noi. Uno spezzone rumoroso e ben visibile all’interno di quella che da molti anni ormai non è altro che una mesta passeggiata piena di retorica.

Lo spezzone ha sfilato per le vie del centro tra musica, volantini, interventi, bandiere rosse e nere e no tav, concludendosi in Piazza Statuto. Qui, defilati dalle celebrazioni istituzionali, si è improvvisato un presidio dove sono stati letti i nomi degli antifascisti astigiani accorsi in Spagna nel 1936. A questi nomi sono stati affiancati quelli dei due caduti italiani in Kurdistan e di coloro che, sopravvissuti allo Stato Islamico, sono ora incappati nella repressione dello Stato democratico italiano: i 6 volontari internazionalisti che stanno rischiando la sorveglianza speciale.

Un modo per intrecciare il presente con i fili di una memoria antifascista che non si può appiattire sulla sola Resistenza partigiana.

Volendo ricordare, accanto ai partigiani, anche questi antifascisti si è voluto riportare in piazza lo spirito rivoluzionario e internazionalista che li aveva animati. Lo stesso spirito che ha portato i combattenti italiani di oggi a difendere la rivoluzione confederale della Siria del Nord.

L’antifascismo storico italiano non è pensabile come una totalità unica, compiutasi in modo perfetto nell’assemblea costituente repubblicana, ma come una molteplicità molto variegata di attori, molti dei quali spinti da istanze di liberazione ben più radicali di quelle democratiche.

Tali istanze devono, oggi più che mai, ritrovare contatto con il presente.

Per una liberazione che sia da ogni forma di dominio.

Per un antifascismo libero dal patriottismo statalista.

 

Per una Resistenza viva e presente nelle nostre lotte.

 

Grazie a tutt* per la partecipazione, e soprattutto al circolo arci La Briccona per l’ospitalità e l’impegno, e a tutt* gl artist*!

Terzo anno di bar 100% vegetale per una liberazione totale <3

 

 

PERCHÈ LA QUESTIONE ANTISPECISTA CI RIGUARDA TUTT*

L’antispecismo è il movimento filosofico, politico e culturale che lotta contro lo specismo, l’antropocentrismo e l’ideologia del dominio veicolata dalla società umana.

– Proposte per un manifesto antispecista

Questa definizione di antispecismo, tratta dal Manifesto antispecista, è quella che meglio calza la mia personale visione della questione animale. Non si tratta di una prospettiva pietista, quasi religiosa, concentrata unicamente sulla sofferenza che causiamo agli altri animali, ma di una precisa e lucida analisi politica e filosofica che include gli altri animali come soggetti del discorso. Perché gli altri animali SONO soggetti, il fatto che molti tra gli esseri umani non riconoscano questo fatto non lo rende certo meno vero.

Continue reading “PERCHÈ LA QUESTIONE ANTISPECISTA CI RIGUARDA TUTT*”